I 10 Big in gara per la canzone dell’anno sui Diritti Umani a Voci per la Libertà

Voci 2022

Quale sarà la canzone dell’anno sui Diritti Umani a “Voci per la libertà”? In gara per il Premio Amnesty Big: 99 Posse, Caparezza con Mishel Domenssain, Federica Carta & Mydrama, Carmen Consoli, Cristina Donà, Gang, Mahmood, Mannarino, Ermal Meta, Erica Mou. Sessanta gli emergenti per il Premio Amnesty Giovani.  

 

È una interessante miscela di generi musicali, generazioni e tematiche la rosa delle dieci canzoni che Amnesty International Italia e Voci per la Libertà hanno scelto come candidate al Premio Amnesty International Italia nella sezione Big. Lo storico riconoscimento, giunto quest’anno alla 20a edizione, va a brani sui diritti umani pubblicati da nomi affermati della musica italiana nell’anno precedente.

 

Sono in lizza in questa edizione (in ordine alfabetico per artista):

99Posse con “Nero su bianco” (Persico / Iovine / Messina)

Caparezza feat. Mishel Domenssain con “El sendero” (Domenzain Suarez / Salvemini)

Federica Carta & Mydrama con “Tocca a me” (Al Kassem / Scire Scapuzzo / Carta / Martinelli)

Carmen Consoli con “L’uomo nero” (Consoli)

Cristina Donà con “Distratti” (Donà / Lanza / Donà)

Gang con “Dago” (Severini)

Mahmood con “Icaro è libero” (Mahmood / Rapetti Mogol / Catitti / Mahmood)

Mannarino con “Congo” (Mannarino)

Ermal Meta con “Nina e Sara” (Meta / Milani / Clivati / Meta)

Erica Mou con “Cinema” (Mou)

 

Il vincitore sarà premiato durante la prossima edizione, la 25a, di “Voci per la Libertà – Una canzone per Amnesty”, in programma dal 21 al 24 luglio a Rosolina Mare (Rovigo).

 

Nel frattempo, sono aperte le iscrizioni per il Premio Amnesty International nella sezione Emergenti, con scadenza fissata al 18 aprile 2022. Tra gli artisti che si sono iscritti entro il 28 febbraio viene messo in palio il Premio Amnesty Giovani, che permetterà a uno di loro di essere fra i semifinalisti della fase finale del concorso, in programma nell’ambito di “Voci per la Libertà – Una canzone per Amnesty”. Il vincitore risulterà dai voti espressi dai giovani (under 35) di Amnesty International.

Sono ben 60 gli artisti in gara. Tutti i loro brani possono essere ascoltati sul sito www.vociperlaliberta.it.

Eccoli in ordine di iscrizione: Giosuè Pandolfi, I-Dea, Jenni Gandolfi, Labnormal, Comelinchiostro, Incantastorie, Myky, Isteresi, MaLaVoglia, Luoghi comuni, Bluagata, Il Mercatovecchio, Adolfo Durante and Gabriele Morini, Flexus, The Occasionals, Kale, Orchestralunata, Sabrina Napoleone, Le Kanusie, Eliachesuona, Tupamaros, MaTeMusik band, Baldacci, Marco Sforza, I noRma, Giovanni Bocci, Marial, Dirlinger, Sine Frontera, Antonio Ranieri, Regola B, Concetti, Paduano, Arianna Petruzzi, Conversi, Cance, Duo Areia, Matteo Croce, Silvifuoritempo, Manleva, Pandem, Layz, Supernova Universe, Barbato, Carolina Piola, Giuseppe Dosi, Maurospoon Berardi, Freakybea, Briganti in fuga, Gli Ultimi Saranno, Novaffair, Friestk, Nove, Veronica, Bosco, Malavedo, Effetti collaterali, Dorian O.A, Kassis Deguess, Matilde.

 

ALTRI ARTICOLI RECENTI

Indieffusione, ancora più opportunità per la TUA musica!

La nuova versione della piattaforma Indieffusione è online con una veste completamente ridisegnata e progettata per offrirti ancora più supporto e opportunità per la tua musica!

Scopri cosa può fare Indieffusione per te nel 2023!  

Buon anno a tutti  💘