Giovanni Succi torna con un nuovo brano dedicato al Giro d’Italia

Giovanni Succi

Giovanni Succi, la voce dei Bachi da Pietra, realizza una canzone-racconto dedicata alla centesima edizione del Giro d’Italia Davide Toffolo ne firma la splendida copertina. 

Giovanni Succi, già voce dei Bachi da Pietra e leader di altri progetti musicali (Madrigali Magri, La Morte) ci regala la sua personalissima visione del Giro d’Italia tramite una canzone-racconto di 8 minuti intitolata “Il giro” e pubblicata online da La Tempesta Dischi, con edizioni Ala Bianca/La Tempesta. La centesima edizione del Giro d’Italia entra nel vivo in questa sua ultima settimana. Un’edizione comunque storica, che si sta consumando fra imprese sportive e soliti scandali.

Il brano, registrato, arrangiato e mixato da Ivan A. Rossi (Baustelle, Giovanni Truppi, Bachi Da Pietra, Virginiana Miller, Mezzala…), parla del passaggio del Giro d’Italia da una anonima rotonda del traffico alla periferia di Alessandria nel maggio del 2013. Il racconto stesso ha la forma della rotonda, è circolare come la canzone che può essere riprodotta all’infinito in loop, senza interruzione di suono. Otto minuti di infinito, due zeri che si intrecciano, come le occasioni mancate, come le due ruote, come i due zeri di questa edizione numero cento.

Un trasandato svincolo periferico diventa il centro del mondo e sembra che tutto stia per succedere lì. Il protagonista, distratto dall’affollarsi di personaggi e dal suo telefono, volta le spalle alla corsa e perde per sempre il passaggio del Giro. Vera protagonista diventa così la circolarità fluida del traffico dell’esistenza, senza soluzione di continuità apparente, che si risolve poi in un nulla di fatto. “Il giro” è, quindi, la storia di un’occasione mancata.

Questo pezzo è anche la “Bartali” di un altro astigiano. Anche in quella di Paolo Conte i corridori non arrivano: tutta l’attesa però ballonzolava a tempo di marcetta allegra, come l’Italia di allora. Com’è l’Italia ritratta da Succi oggi al suo centesimo Giro? Giovanni Succi ci presenta una giostrina di occasioni sprecate, inconcludente e protesa al ribasso, schiamazzante come sempre, nella sostanza immobile.

Giovanni Succi

Da segnalare la bellissima illustrazione realizzata da Davide Toffolo che funge da copertina del brano. La serigrafia in tiratura limitata di 100 copie è in vendita sullo shop del sito La Tempesta.

FollowTheNoise…

ALTRI ARTICOLI RECENTI

Indieffusione, ancora più opportunità per la TUA musica!

La nuova versione della piattaforma Indieffusione è online con una veste completamente ridisegnata e progettata per offrirti ancora più supporto e opportunità per la tua musica!

Scopri cosa può fare Indieffusione per te nel 2023!  

Buon anno a tutti  💘