Il primo singolo dell’MC milanese Crotti B, Clervilleper Noise Symphony/Indieffusione (distribuzione Pirames International), dopo l’anteprima su Radio Sonica, è in radio e su tutte le piattaforme digitali dal 27 novembre.

 

“Clerville”, il primo singolo di Crotti B, nasce dalla volontà di tornare ad essere il bambino che divorava Diabolik in spiaggia. Uno al giorno non bastava, ogni mattina ne comprava una nuova copia in edicola pronto a leggerlo sotto l’ombrellone.

In “Clerville”, il rapper milanese Crotti B, alter ego del 18enne Cristian Cavalli, racconta di quanto sia difficile avere la nomea del tipo rude. Il suo modo di abbigliarsi e di atteggiarsi sono mezzo di discriminazione in ambito lavorativo e, talvolta, anche con le ragazze con cui si approccia.

 

 

Nella città di Milano Crotti B si sente osservato speciale. Come il classico elemento che, se non fa strada con la musica, la sua fine sarà proprio la strada stessa e il suo futuro sarà simile a quello di Diabolik. Ma con meno successo.

Ma il mondo ideale, anche ora che è diventato da poco maggiorenne, rimane proprio Clerville, quella cittadina di quel famoso ladro che veniva temuto e rispettato da tutti.

Anche Crotti B è un ladro: un ladro di parole, di mode, di cuori e di pensieri. E, per quanto Clerville sia un posto propriamente ed esclusivamente immaginario, lì c’è una villa dove progetta di svaligiare anche i tuoi pensieri attraverso la sua musica.

Per quanto il linguaggio del suo primo singolo sia semplice e le rime possano sembrare fatte apposta per “suonare bene” con un’aria da tormentone, “Clerville” è una parte fondamentale della sua storia. Una storia che, insieme al percorso appena iniziato con l’etichetta Noise Symphony, saprà svelare gradualmente lasciando il pubblico in attesa del prossimo pezzo, del prossimo furto.

 

Segui Crotti B  su Instagram