Ghemon insiema a Malika Ayane per una versione inedita di “Inguaribile romantico” disponibile dal 6 novembre su tutte le piattaforme digitali.

 

La traccia, già presente nella sola versione maschile dell’ultimo disco di Ghemon “Scritto nelle stelle” pubblicato il 24 aprile 2020 è disponibile su tutte le piattaforme digitali e in radio in una versione inedita, arricchita dalla vocalità di una delle artiste più riconoscibili e sofisticate del nostro panorama, Malika Ayane.

Ghemon riesce a distinguersi, ancora una volta tra, gli artisti della scena urban, per le sue qualità interpretative e per la scrittura così intima, delicata e potente allo stesso tempo, formando insieme a Malika un duo estremamente irresistibile e affascinante.

 

“Inguaribile e romantico” esprime la volontà di due amanti di mettersi a nudo, di riconoscere le proprie fragilità e da queste ripartire per superare insieme le difficoltà. In un dialogo dolce ma incalzante, la coppia riconosce l’uno nell’altra la propria forza, il proprio coraggio, il desiderio di ritrovare un equilibrio perduto tra le mille parole già dette, quando stare in silenzio sarebbe bastato per riconoscere l’amore, il rispetto reciproco e la volontà di continuare a camminare insieme.

Così ha commentato Malika:

 

«Ghemon ha fatto due cose secondo me rivoluzionarie. La prima: aver scritto una canzone d’amore che non parla di entusiasmi iniziali, finali tragici, ricordi nostalgici o placida rassegnazione da maturità. La seconda, forse ancor più rivoluzionaria della prima, è aver deciso di dare luce a un brano già pubblicato. Non perché debba impacchettare un album per travestirlo da novità, ma perché è un peccato mortale considerare sette giorni l’intervallo di tempo in cui il lavoro di un artista ha diritto di essere notato. Ho ascoltato un brano che avrei scritto volentieri e che non c’era nemmeno bisogno di trasportare o adattare. Potrebbe essere mio. O fatto per me. E vinco tutto perché esce una cosa tremendamente ‘da me’ senza che sia io a dovermi sporcare le mani. Che botta di culo. Forse la prima del 2020».

 

 

 

Qui la nostra intervista a Ghemon in occasione del Festival di Sanremo 2018