Sealow ha pubblicato il suo disco d’esordio “Onde”. Un concept album scritto in due anni che comprende 11 brani, ognuno dei quali rappresenta un’emozione diversa, e che vede anche uno speciale featuring con Roy Paci. Qui la nostra video intervista.

 

Il disco d’esordio di Sealow, “Onde“, per Macrobeats Record (distribuzione Artist First) è disponibile dallo scorso 25 Settembre su tutte le piattaforme digitali. L’album, scritto in due anni fino al lockdown dello scorso marzo, comprende 11 tracce, ognuna delle quali rappresenta un’emozione diversa.

Anticipato dai singoli “Occhi da serpente” e “Baby nuvole”, l’album ha forti influenze Afrobeat e sonorità giamaicane che hanno da sempre ispirato l’artista, ed è impreziosito da un featuring con Roy Paci nel brano “Ryanair“.

 

Qui la nostra videointervista:

 

 

Simone Patti, in arte Sealow, nasce a Roma nel 1993. É nel fertile ambiente indipendente della capitale troverà gli input necessari per intraprendere un percorso musicale tutto suo. I suoi brani ospitano ritmi in levare e potenti bassi caraibici, progressioni New Soul ed un linguaggio influenzato dal mondo del Rap e dal cantautorato italiano.

Dopo aver allargato i suoi orizzonti con la fondazione del collettivo Astarbene.com (un portale dedicato al mondo della musica Reggae e delle sue derivazioni affiancato da una Web Radio dove, ancora oggi, Sealow trasmette ogni settimana), l’artista romano si lancia nell’uscita di alcuni singoli che lo porteranno ad affinare sempre di più il suo stile unico e personale.

Nel 2020 entra a far parte del roster dell’etichetta Macro Beats Records (Ghemon, Mecna e CRLN) con la quale pubblica, il 25 settembre, il suo esordio discografico dal titolo “Onde“.