La Cerimonia di chiusura della 77° Mostra del Cinema di Venezia è stata aperta dal prezioso contributo di Diodato, primo artista musicale nella storia della Mostra a prenderne parte.

 

Accompagnato dal violino del Maestro Rodrigo D’ErasmoDiodato ha portato sul palco della Sala Grande del Palazzo del Cinema, nella serata di chiusura della Mostra del Cinema di Venezia, una versione rivista di “Adesso”.

 

Più che mai attuale, il brano rappresenta uno stato di consapevolezza limpido, la volontà di sentire in maniera piena e fisica il presente.

 

E dici che torneremo a parlare davveroSenza bisogno di una tastiera

Pubblicato da Indieffusione su Domenica 13 settembre 2020

 

Un presente che oggi più che mai ci spinge ad una profonda riflessione sulla quotidianità, sul tempo, sulle ambizioni e sui desideri che fino a poco tempo fa apparivano solidi.

Adesso” ci parla del coraggio nel metterci in discussione e riconoscerci per quelli che siamo, guardando alla vita con una disposizione d’animo aperta, per coglierne la bellezza di tutte le occasioni.