Rumore di Fondo, in scena per il Napoli Teatro Festival il 23 luglio, nasce dall’incontro artistico tra le visioni musicali di Ivo Parlati e il mondo creativo di Nadia Baldi. Un concerto elogio alla speranza, un racconto di orfani speciali, bambini deprivati dell’amore primordiale.

 

Lo spettacolo Rumore di fondo, nato dall’incontro artistico di Ivo Parlati e Nadia Baldi, arriva in scena al Napoli Teatro Festival il 23 luglio.

La musica è pensata come un racconto evocativo di risonanze emotive che attraversano il “non-me”, una realtà non reale che cammina verso quel flebile confine chiamato speranza. La speranza, quella spinta vitale tipica dei bambini che, scacciando quel drammatico “rumore di fondo”, sfocia in un antidoto vivace di dolce rinascita.

Da un’idea di Ivo Parlati e Nadia Baldi che ha curato anche la regia. Con Gea Martire, Ivo Parlati (batteria ed elettronica), Matteo Scannicchio (pianoforte acustico, synth ed elettronica), Carmine Iuovone (Archi, fiati ed elettronica), e la partecipazione di Carmine Ammirati.

 

Per noi la photogallery a cura di Silvia Amoroso: