Il Simulation Theory dei Muse sabato 20 luglio allo Stadio Olimpico di Roma. Un salto nel futuro: quando la tecnologia vincerà sugli uomini?

 

I Muse di Matthew Bellamy arrivano finalmente a Roma con il loro Simulation Theory Tour: un concept show ispirato dal loro ultimo lavoro in studio, un percorso all’interno dei rivolgimenti causati dalla tecnologia intrapreso già con The Resistance e poi continuato con The 2nd Law e Drones.

I Muse non sono nuovi a questo genere di show fantascientifici, ma ora vanno oltre: replicanti che danzano sul palco tra proiezioni, luci, raggi laser e mostri che prendono forma, la venue gremita è trasformata in una sorta di set cinematografico degno di un film di Ridley Scott o di un testo orwelliano. Condizionati da Black Mirror ora ci chiediamo se davvero la tecnologia finirà per mangiarci tutti.

A fare da contraltare ad un futuro dal quale sembra non esserci scampo, ci sono i 3 umani Muse: tra i brani di oggi, ed escursioni nella loro genesi, Bellamy tira fuori le unghie e graffia con la sua chitarra elettrica che taglia l’atmosfera; Wolstenholme al basso e ai cori e Howard alla batteria sottolineano la cavalcata con la loro sezione ritmica; più un sacco di suoni presi direttamente dagli attuali anni ’80 e dalla synthwave, musica del futuro con le radici nel passato, alla quale si ispirano anche per le immagini proiettate sul gigantesco led wall. Resistono ai replicanti, combattono i mostri e, avvolti dai laser che li accarezzano senza annientarli, riescono, attraverso la loro musica, nel tentativo di sopravvivere, come razza umana, contro un mondo governato dalle macchine.

“No one’s gonna take me alive Time has come to make things right You and I must fight for our rights You and I must fight to survive”

 

 

Setlist: Algorithm/Pressure/Psycho/Break it to me/Uprising/Propaganda/Plug in baby/Pray (High Valyrian)/The dark side/Supermassive black hole/Thought contagion/Interlude/Hysteria/Bliss/The 2nd law: unsustainable/Dig down/Madness/Mercy/Time is running out/Houston jam/Take a bow/Prelude/Starlight/Algorithm/Stockholm syndrome/Assassin/Reapers/ he handler /New born/Knights of Cydonia


Questo sito fa uso di cookie che possono Contenere informazioni di tracciamento sui visitatori in modo da migliorare l'esperienza di navigazione. Continuando a navigare su questo sito accetti il nostro utilizzo dei cookie.