La serata conclusiva di questa 69° edizione del Festival di Sanremo ci vede alla fine di un bellissimo e impegnativo tour de force. Vi abbiamo accompagnato in questi giorni con le nostre pagelle della kermesse più amata e odiata dagli italiani. Tiriamo le somme anche stasera. Chi è stato il vincitore morale per noi ? 

 

Quando apri i social o, “come si faceva una volta”, ne discuti al bar, nella settimana di Sanremo ci trovi due fazioni: chi ama il Festival e chi lo odia. Ma diciamocelo: non puoi mai rimanere indifferente anche se fai finta di snobbarlo. La kermesse musicale italiana che più fa parlare di sé, giunge al termine e di cose ne abbiamo viste, di idee ce ne siamo fatte.

Sabato 9 febbraio cala il sipario e un velo di tristezza ci ricopre, siamo sinceri. Abbiamo letto dei vincitori. Ma chi saranno quelli che davvero resteranno nelle radio, nelle orecchie della gente, ma soprattutto quelli che riempiranno i palazzetti e gli stadi? Chi ci ha colpito di più lo avete capito seguendo le nostre pagelle quotidiane che sono arrivate puntuali. Ma entrando nel vivo di questa serata, tiriamo le somme di quanto è successo per l’ultima volta sul palco dell’Ariston.

 

Riepiloghiamo i risultati definitivi del Festival di Sanremo 2019:

 

Primi 3 classificati: Mahmood, Ultimo, il volo

Premio della Sala Stampa “Lucio Dalla”: Daniele Silvestri con “Argento vivo”

Premio della critica “Mia Martini”: Daniele Silvestri con “Argento vivo”

Premio Sergio Endrigo alla miglior interpretazione: Simone Cristicchi con “Abbi cura di me”.

Premio Sergio Bardotti per il miglior testo: Daniele Silvestri con “Argento vivo”

Premio Giancarlo Bigazzi: per la miglior composizione musicale: Simone Cristicchi

Premio Tim Music: Ultimo

Premio miglior duetto: Motta e Nada con “Dov’è l’Italia?”

 

Ma siamo d’accordo anche noi ? Ecco, per l’ultima volta di questa 69° edizione del Festival di Sanremo, le pagelle di Francesco Tosoni, musicista, produttore e sound engineer, che vi hanno tenuto compagnia per tutta la settimana.

 

Daniele Silvestri + Rancore “Argento vivo”

Si dice sempre che i primi saranno gli ultimi. In questo caso non credo. Anzi. Voto 9

Anna Tatangelo – “Le nostre anime di notte”

Soddisfa ampiamente 4 dei 5 sensi. Indovinate voi quale manca. Voto 6,5

Ghemon“Rose viola” 

Nel mio mondo dei colori sarebbe di sicuro sul podio. Non è andata così ma di certo sarò ai suoi concerti. Artista. Voto 7

Negrita – “I ragazzi stanno bene”

Il nuovo inno ufficiale dei boy scout. Voto 5

Ultimo “I tuoi particolari”

Ci hai messo l’anima ed il pubblico ti celebra. Te lo meriti. Tu, non il brano. Voto 8

Nek – “Mi farò trovare pronto”

Tu sei bravo vero ma il problema è che questo brano dopo 4 ascolti in prima serata è già scaduto. Come lo Yogurt che avevo in frigo. Voto 6,5

Loredana Bertè – “Cosa ti aspetti da me”

Tu la canzone non la canti, la vivi. Grazie. Voto 8

Francesco Renga “Aspetto che torni”

Colpo di scena. Chiede l’aiuto da casa. Voto 6

Mahmood“Soldi”

Ed è subito G o m b l o t t o ! Date voce ad uno dei vincitori di

Ex Otago – “Solo una canzone”

E niente, me la fate prendere davvero bene. Evocate sensazioni bellissime. Voto 7,5

Il Volo – “Musica che resta”

Praticamente il curioso caso di Benjamin Button x 3. Voto 6,5

Paola Turci “L’ultimo ostacolo”

Dai che stavolta è davvero l’ultimo ostacolo. Poi lo abbassiamo almeno di un semitono sto brano, eh! Voto 7

The Zen Circus “L’amore è una dittatura”

Sto cominciando a capire. Almeno credo. Voto 7

Patty Pravo e Briga – “Un po’ come la vita”

Quando si dice un onore e un onere. Ti siamo vicini Briga. Voto 6

Arisa – “Mi sento bene”

Mi sa che non ti senti tanto bene. Dispiace. Voto 5

Irama – “La ragazza con il cuore di latta”

Sempre meglio. La rivelazione di questo Sanremo 2019. Voto 7,5

Achille Lauro “Rolls Royce”

E la capacità di sapersi prendere poco sul serio e farlo con stile. Anche questa è innovazione.Voto 7,5

Nino D’Angelo e Livio Cori – “Un’altra luce”

Livio Cori resisti. Tra poche ore sarai finalmente Liberato. Voto 5

Federica Carta e Shade – “Senza farlo apposta”

Andrà bene. In Radio. Voto 6,5

Simone Cristicchi“Abbi cura di me”

La capacità di rinnovare ogni volta l’emozione primaria di un brano così intenso non è cosa da tutti. Fuoriclasse Voto 8

Enrico Nigiotti – “Nonno Hollywood”

Questo è l’anno buono. Sei pronto per il decollo. Voto 7,5

Boomdabash – “Per un milione”

Ed è subito grattachecca… e fichetto. Voto 7

Einar – “Parole nuove”

In qualche dimensione parallela è l’anagramma di Irama. Però suona peggio. Almeno per il momento. Voto 6,5

Motta“Dov’è l’Italia?”

E’ il nostro Richard Ashcroft, manca solo qualcuno da prendere a spallate. Idolo. Voto 8

 

 

Le pagelle della quarta serata | #Sanremo2019

 

 

E per questo 69° anno di Festival, dalla Sala Stampa Lucio Dalla è tutto !

 


Questo sito fa uso di cookie che possono Contenere informazioni di tracciamento sui visitatori in modo da migliorare l'esperienza di navigazione. Continuando a navigare su questo sito accetti il nostro utilizzo dei cookie.