I videoclip di “Let it fall” e “Stand the Line” in attesa del primo album di MustRow.

 

Let it fall e “Stand the Line sono I primi due singoli estratti daSugar Baby”, il primo album di MustRow (al secolo Fabio Garzia) autoprodotto e realizzato interamente da lui come musicista, compositore e arrangiatore.

Questi due brani rappresentano le due differenti anime musicali dell’artista, una, “Let it fall”, più intima e narrativa legata ad una sfera affettiva, fatta di legami e di ricordi. L’altra, “Stand the Line”, la parte più dura, quella fatta di momenti in cui si arriva a toccare il fondo, quando la vita ci porta alla completa autodistruzione per poi rialzarsi e ricostruire.

 

 

Il disco è una storia, un racconto di esperienze vissute in prima persona, ogni canzone è un immagine, una fotografia che racchiude le molteplici personalità dell’artista ed è per questo che non si può definire in un solo genere musicale. Le sonorità sono un intreccio di caratteristiche della musica “roots” e il rock degli anni ’70, grazie anche all’utilizzo di strumenti caratteristici della tradizione come Dobro e Lap steel. Troviamo anche sonorità anni ’90 che sono quelle che hanno caratterizzato maggiormente il suo approccio alla musica durante la crescita.

 

 

Una voce graffiante e non troppo “educataquella dell’artista che fin da ragazzo manifesta una forte passione per la musica. È il padre, anche lui musicista, ad avvicinarlo subito alla musica d’Oltreoceano, facendogli ascoltare i grandi classici del blues “roots” e il rock anni ‘70.

 

A 14 anni il padre gli regala la sua prima chitarra, una vecchia Gibson diavoletto (con un solo pickup). Fin dagli inizi il desiderio di scrivere musica propria lo porta a voler registrare le sue canzoni, perché non sapendo leggere o scrivere la musica, non aveva modo di conservarle. Con un vecchio “mangiacassette” a due piste della Sony regalatogli dal nonno a Natale inizia i suoi primi tentativi di registrazione, sovra-incidendo linee e linee di chitarra che accumulavano più fruscio che suoni.

Con il tempo accumula nella sua cameretta la strumentazione necessaria per un piccolo home studio. Dopo una carriera di session man con vari artisti italiani della scena pop nazionale, MustRow, intraprende il suo percorso solista.


Questo sito fa uso di cookie che possono Contenere informazioni di tracciamento sui visitatori in modo da migliorare l'esperienza di navigazione. Continuando a navigare su questo sito accetti il nostro utilizzo dei cookie.