Nella mattinata di martedì 22 maggio, presso la sala convegni della Città dell’Altra Economia di Roma, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del Gay Village 2018. Ecco quanto è stato detto!

La conferenza si apre con un grande applauso spontaneo dei presenti, non appena Imma Battaglia prende il microfono in mano. E’ lei a condurre l’intero incontro, entusiasta dei risultati ottenuti lottando con tenacia nel tempo.

L’obiettivo è infatti, dice Imma, quello di ripartire con la lotta, dopo un periodo buio, ricominciando da Roma in primis. E prosegue sottolineando che il Gay Village è innanzitutto una manifestazione politica, e la sensazione è quella di non essere da soli in questa battaglia.

Gay Village 2018

Si parla della campagna pubblicitaria, incentrata sul potere del bacio. E’ una campagna per diffondere amore, contestualizzata in una Roma con le buche e un entusiasmo nonostante il grigiore circostante.

Interviene anche Andrea Ferrante del CAE, ribadendo la volontà di rilanciare il Gay Village proprio a Testaccio.

La Battaglia ci tiene a specificare che sarà riservata massima attenzione al territorio, e pertanto, per rispettare i limiti di dicibel consentiti, è stato fatto un investimento sulle nuove tecnologie che permetteranno di isolare i suoni della manifestazione, per non disturbare.

Il Gay Village sarà musica, teatro, cinema, libri, ma ci sarà anche spazio per il burlesque, gli skaters, i cani e non solo…

Sarà per tutti e tutto da scoprire dal 31 maggio all’8 settembre!

 

#FollowtheNoise…

 


Questo sito fa uso di cookie che possono Contenere informazioni di tracciamento sui visitatori in modo da migliorare l'esperienza di navigazione. Continuando a navigare su questo sito accetti il nostro utilizzo dei cookie.