Il Dream Pop degli Starframes torna con il video di 1961, primo singolo estratto dal romanzo-disco Nicht Vergessen.

Dopo i tour che li hanno visti impegnati a Londra e in UK per la promozione dei precedenti dischi (Street Politics del 2009, Ethereal Underground del 2011 e l’acustico EP Unwired del 2014, autoprodotto) gli Starframes tornano a raccontare una storia d’amore e guerra, ambientata nella Germania dal secondo dopoguerra alla caduta del muro.

1961 è infatti il primo singolo estratto dall’album/romanzo Nicht Vergessen, che segna il ritorno della band napoletana Starframes. Un video retrò, dal sapore anni ’80, sapientemente reso dalla band che ne firma regia e montaggio: riprese fisse in un ambiente post apocalittico, intervallate da immagini di repertorio della seconda guerra mondiale e dei primi anni della DDR. Una Berlino che odora di polvere da sparo rivive nelle riprese di Napoli, quartiere Bagnoli, dove gli Starframes cantano della paura nucleare, della politica e degli avvenimenti che di lì a poco avrebbero portato alla costruzione del Muro. Come tutti i brani del disco, anche 1961 è l’equivalente sonoro di uno dei 15 capitoli del romanzo – scritto da Raphael Bramont, voce e chitarra degli Starframes – che accompagnerà l’uscita del disco.

 

#FollowtheNoise…