Giovedì 19 aprile il Quirinetta ha ospitato Jonathan Wilson per un concerto strepitoso! Dopo l’apertura dei Blindur, In versione acustica alla chitarra e al piano e nella seconda parte dello show accompagnato da un quartetto d’archi, il produttore e polistrumentista ha suonato brani tratti dal suo recente album Rare Birds e dai precedenti Gentle Spirit (2011) e Fanfare (2013). Contemporaneamente impegnato come seconda chitarra e voce nel tour mondiale di Roger Waters, Wilson sintetizza l’esperienza live con l’ex bassista dei Pink Floyd in questo modo: “I love that world but it’s not my world”. Ed in effetti la dimensione acustica da piccolo teatro gli si addice senza ombra di dubbio.

 

Tracklist: Rare Birds/Living With Myself/Ballad of the Pines/Over the Midnight/Moses Pain/Valley of the Silver Moon/There’s a Light/Your Ears Are Burning/Road 92/Sunset Blvd/Me/Gentle Spirit/All the way down/Can We Really Party Today/49 Hairflips

 

(Photo Credits: Gianfranco Schetter)

#FollowtheNoise…