“Uh, Sha La La La!” è la seconda traccia di Farewells And Pillows”, primo album degli Shonan, per ThisPlay Record.

Scritta da Federico Arcuri e fra le primissime canzoni suonate dagli Shonan, ha fin da subito incontrato i favori del pubblico con il suo groove punk catchy e immediato. Il pezzo rappresenta inoltre l’unico momento di frivolezza all’interno di un disco, principalmente incentrato su tematiche quali l’abbandono, la sensazione di perdizione, ma anche la presa di coscienza e la voglia di rinascita. La presenza stessa di un brano come  Uh, Sha La La La!” altro non è che un’esclamazione di compiaciuta ammirazione nei confronti di una sedicente rock’n’roll girl incontrata durante una serata di bevute solitarie è manifesto dell’autoironia che caratterizza la band, e che lega ogni brano attraverso un sottile filo rosso.

Il protagonista della storia gioca una parte da anti-eroe, dapprima sedotto dopodiché “intrappolato” fra le grinfie dell’ennesima peripezia sentimentale (“You’re in hell, you’re near”, gli suggerisce la ragazza). In Uh, Sha La La La!” è possibile riscontrare quella compattezza di sound che caratterizza tutto l’album Farewells And Pillows”riuscendo a catturare l’anima della band in quel preciso istante.

ShonanGli Shonan sono una punk rock / rock’n’roll band formatasi a Parma nel 2011 attualmente composta da Federico Arcuri (chitarra solista, voce solista), Manuel Tramalloni (basso, coro) e Danilo Tirillo (batteria, cori). Hanno recentemente pubblicato il loro primo album “Farewells & Pillows” (2017), con ThisPlay Record (Italia), che contiene singolo “Uh, Sha La La La!” e nel frattempo continuano a suonare live e scrivere nuova musica. Lo stile musicale iniziale della band era ispirato al punk rock/pop punk di band come Alkaline Trio, Misfits, Blink 182 e altri, ma dopo la pubblicazione di Farwells And Pillows gli Shonan hanno deciso di virare verso un sound più pesante con venaturehard rock e metal. La band sta attualmente lavorando a un nuovo album più pesante, più veloce e più arrabbiato che mai.

 

 

#FollowtheNoise…