Sabato 3 febbraio ha avuto luogo l’atteso live degli inglesi Nothing But Thieves al Largo Venue di Roma, sold out da tempo in prevendita. Ecco il nostro report con alcuni scatti e la set list del concerto!

Nella capitale in molti li avevano già ascoltati in apertura ai Muse al Rock In Roma nel 2015, ma ad alimentare la curiosità è stata l’apprezzata uscita del loro secondo album “Broken Machine”. Spesso criticati per le evidenti influenze dei già citati Muse, i Nothing But Thieves si stanno invece costruendo nel tempo una propria identità musicale ed un seguito notevole.

Per la tappa romana del loro tour, hanno proposto un live dalla scaletta contrastante, a tratti esplosivo a tratti intimo, con l’unica costante della voce sottile di Conor Mason, che ha sfoggiato un falsetto potentissimo e sorprendentemente preciso.

I Nothing But Thieves hanno avuto inoltre il privilegio di segnare il primo sold out del Largo Venue, la location che li ha ospitati e che si sta facendo riconoscere a Roma per la qualità della programmazione e dell’organizzazione. E’ stato un vero piacere vedere una sala piena di persone intente a godersi un concerto per puro divertimento, creando una situazione che ha lasciato senza dubbio delle vibrazioni positive e ottimi presupposti per gli sviluppi futuri della musica dal vivo.

Setlist:

I’m Not Made By Design / Live Like Animals / Wake Up Call / Trip Switch / Soda / Number 13 / Drawing Pins / Graveyard Whistling / I Was Just A Kid / Hanging / Itch / If I Get High / Broken Machine / Be My Husband (cover Nina Simone) / Hell, Yeah / Sorry / Ban All The Music – Bis: Particles / Amsterdam

(Photo Credits: Adila Salah)

#FollowtheNoise…


Questo sito fa uso di cookie che possono Contenere informazioni di tracciamento sui visitatori in modo da migliorare l'esperienza di navigazione. Continuando a navigare su questo sito accetti il nostro utilizzo dei cookie.