Venerdì 16 febbraio 2018 esce L’AB (La Tempesta Dischi), il nuovo album di inediti di Beatrice Antolini. Un gradito ritorno sulle scene a tre anni di distanza dall’ultimo lavoro in studio, l’Ep “Beatitude” del 2014.

Il disco, pubblicato da La Tempesta Dischi, anticipato dal singolo Second Life e  dal recente Forget To Be, mette in estrema evidenza l’eclettismo e la poliedricità di Beatrice Antolini che, oltre a scrivere tutti i testi e le musiche, ha suonato tutti gli strumenti presenti (chitarra, basso, batteria, percussioni, synth, piano e programmazioni elettroniche) e arrangiato, prodotto, registrato e mixato tutti i brani. Testimonianza ne è anche l’ultimo videoclip, realizzato presso gli studi del Deposito Zero di Forlì e ideato e diretto da Filo Baietti in collaborazione con la stessa Antolini, in cui l’artista maceratese si mostra nella sua naturale veste di cantante e polistrumentista.

“Forget To Be” rappresenta una condizione, quella del “dimenticarsi di essere” del non preoccuparsi abbastanza di comprendere chi si è veramente, andando oltre l’apparenza estetica, ma cercando nel cuore, nella propria realizzazione che spesso comporta molta fatica e dolore. L’evitare il dolore significa evitare la propria crescita e la propria realizzazione, perché tanto nel mondo dei social media possiamo sembrare molto appagati di noi stessi, nascondendo il vuoto profondo dato appunto dal “forget to be” o “forget to being”. Ancorati ad un qualcosa di stanco e banale, il silenzio è insopportabile… perché c’è sempre un suono o un’immagine che ci distrae”.

 

#FollowtheNoise…


Questo sito fa uso di cookie che possono Contenere informazioni di tracciamento sui visitatori in modo da migliorare l'esperienza di navigazione. Continuando a navigare su questo sito accetti il nostro utilizzo dei cookie.