È uscito il video “Arrivederci allora”, il quarto singolo estratto da “I Muri di Berlino”, il disco con cui Maldestro si è imposto all’attenzione nazionale.

“I Muri di Berlino” è il disco di Maldestro, uscito subito dopo la sua partecipazione al Festival di  Sanremo 2017, dove ha vinto diversi riconoscimenti tra i quali il prestigioso Premio della Critica Mia Martini con il brano “Canzone per Federica”.
Di “Arrivederci allora”, esce anche  il video, che è stato realizzato con il contributo della Lucana Film Commission che ha conferito a Maldestro il premio “Soundies Award” per il miglior video nella sezione nuove proposte del Festival di Sanremo 2017.

 

Dal 7 marzo il cantautore napoletano sarà di nuovo in giro per un tour acustico, chitarra e voce. Dice Maldestro: “Ero lì che mettevo a posto due cose qui e là, e mi sono detto: passerà un bel po’ di tempo prima di riabbracciare il mio pubblico. Questo non mi piace, per niente.  Allora ho deciso di mettere su un piccolo tour, da sud a nord, ritornare nelle città e stringervi, farlo forte. Questa volta però, lo voglio fare da solo, chitarra e voce, in posti piccoli, avervi alla distanza di una mano, per guardarsi diversamente. Ho voglia di regalarvi le mie canzoni nude, così, come nascono.”

Leggi la nostra intervista a Maldestro !

 

Maldestro, nome d’arte di Antonio Prestieri, ha trent’anni, napoletano, scrive, canta e suona le sue canzoni.  “Non trovo le parole”, suo esordio discografico, contiene versi che, pur sviluppandosi nella forma tipica della ballata, raccontano l’amore, la rabbia, la speranza, il disagio e la disperata voglia di vivere di un giovane poeta dei nostri tempi. Maldestro è stato il cantautore rivelazione del 2013 con il brano “Sopra il tetto del Comune” storia di un operaio licenziato che cerca soluzione ai suoi problemi arrampicandosi sul municipio. La canzone, inviata quasi per scommessa ai più importanti Premi musicali italiani, ne ha fatto man bassa (Premio Ciampi, Premio De André, SIAE, AFI e fra i vincitori di Musicultura 2014). Maldestro si avvicina al pianoforte a nove anni, lasciato poi per approfondire gli studi di teatro. Ma la musica è una passione che gli rinasce, come sfogo di una creatività effervescente e come contrapposizione ad una vita non proprio pianeggiante. Imbraccia la chitarra e libera le proprie liriche, di una profondità e di una poesia rare in una generazione cresciuta a suon di talent show, di cui egli è esatto contrario; tanto la superficialità e l’estetica prevalgono nei primi, tanto il messaggio, la concretezza, la visione lucida ma piena di vita sono il cuore della sua musica.
 Maldestro

Maldestro in Tour  acustico chitarra e voce:

 

Mercoledì 7/3 Napoli – Piccolo Bellini

Venerdì  16/3 – Salerno – Modo

Sabato 17/3 Bari – Officina degli Esordi

Domenica 18/03 Potenza – Teatro Francesco Stabile

Mercoledì  21/3 Firenze – Arci Progresso

Giovedì  22/3 Milano – Serraglio

Venerdì  23/3 Parma – Wopa

Sabato 24/3 Asparetto (VR) – Teatro Aperto

Domenica 25/3 Roma – Na Cosetta

Mercoledì  4/4 Bologna – Bravo Caffè

Giovedì  5/4 Pavia – Spazio Musica

Venerdì  6/4 Torino – Officine Ferroviarie

 

#FollowtheNoise… 

 


Questo sito fa uso di cookie che possono Contenere informazioni di tracciamento sui visitatori in modo da migliorare l'esperienza di navigazione. Continuando a navigare su questo sito accetti il nostro utilizzo dei cookie.