Riparte la rassegna di concerti curata da Jacopo Ratini per Atmosferica Dischi & Eventi, al Mons (lo storico Jonathan’s Angels), nel cuore di Roma, alle spalle di Piazza Navona.

Ad inaugurare la stagione, giovedì 5 ottobre, saranno i Lontano da qui, la band, capitanata dalla splendida front-girl Elisa Castells, che unisce folk, world music, pop d’autore e musica balcanica. I Lontano da Qui sono un trio composto dalla cantante toscana Elisa Castells e dai chitarristi romani Matteo Uccella e Michele Bellanova. I tre musicisti si conoscono all’interno del Conservatorio e nel 2012 fondano il gruppo con l’intento di proporre un viaggio musicale fra le varie culture europee e americane, con l’uso, oltre che delle chitarre acustiche, di strumenti e percussioni etniche. Con il tempo il gruppo si solidifica e sente l’esigenza di proporre brani inediti dando il via ad un progetto discografico. Negli anni, oltre ai numerosi concerti nei più famosi locali di Roma, in Toscana e in altre città italiane, hanno l’onore di aprire concerti di alcuni grandi artisti come Roberto Vecchioni e Cristiano De Andrè. Il gruppo collabora inoltre con altri musicisti i quali saranno anche presenti nel primo disco della band, in uscita a gennaio, in particolare con il batterista Antonio Lana, il percussionista Alessandro Balestrini, la violinista Susanna Di Scala, il bassita Federico Carpita e l’arrangiatore- pianista Luca Bellanova. Prima dell’uscita del disco il gruppo pubblica il videoclip di due singoli: “Social Dipendente” e “La barbona” brano vincitore del concorso Dallo Stornelo al Rap.

Mons

Gli altri ospiti della rassegna saranno Emilio Stella (12 ottobre), uno dei cantautori romani più apprezzati nel panorama nazionale, con le sue canzoni che raccontano le storie di vita ed i personaggi della periferia, tra musica popolare e reggae. Classe 83, cantautore già noto nella scena indipendente romana, autore di brani sociali ed ironici che, grazie al web, lo hanno portato a ricevere l’attenzione dei media tradizionali come giornali e tv. Un menestrello moderno, in grado di spaziare dalla canzone popolare al reggae, dal folk alle ballad. Il mondo musicale di Emilio Stella è popolato da personaggi di periferia, parla di “monnezza”, della vita di cantiere, delle difficoltà a crescere in borgata. Storie di riscatto e di speranza, di amore per le proprie radici, piccoli affreschi neorealisti in forma canzone. Ultimo lavoro del cantautore romano, il brano “Maledetto tempo” uscito lo scorso 27 settembre.  Un nuovo singolo dedicato a Francesco Totti, ex capitano dell’ AS Roma. Il brano, è stato registrato e missato da Francesco Tosoni presso il Noise Symphony Recording Studio.

Mons

Pier Cortese (19 ottobre) presenterà il suo nuovo format “Come siamo arrivati fin qui”: un racconto musicale che attraversa quattro decenni (dagli anni 60 agli anni 90), in cui il cantautore propone artisti e canzoni italiane che hanno influenzato o portato un cambiamento importante per il decennio successivo. Prima tappa: i fantastici anni 60. nasce a Roma il 23 aprile 1977, firma due album solisti con Universal Music: “Contraddizioni” (2006) e “Nonostante tutto continuiamo a giocare a calcetto” (2009). A seguito di prestigiosi riconoscimenti (premio “Mia Martini“,”Musicultura“,”Giffoni Festival“) esperimenti e incursioni tra musica e cucina ( “Stelle e Padelle”) e un’ intensa attività live , stringe numerose collaborazioni: Planet Funk, Simone Cristicchi, Mondo Marcio . tra le più recenti quella al fianco di Niccolò Fabi nella tournée “Ecco” come musicista , quella con Fabrizio Moro come autore e produttore del suo ultimo disco “L’ inizio” e con Marco Mengoni come autore nel suo ultimo disco #Pronti a correre . E’ padre di progetti che partono dalla musica e arrivano all’uso delle nuove tecnologie. Nel 2011 con “Imè” si esibisce con chitarra e smartphone in Italia e in Europa  Nel 2012, insieme a Roberto Angelini nasce il “Circo musicale” Discoverland ; l’ idea è quella di riscoprire e vedere da un altra prospettiva pezzi importanti di musicisti e cantautori italiani e stranieri riutilizzati come materia prima per nuovi esperimenti musicali. E’ uscito da poco “Little Pier e le storie ritrovate” un progetto dedicato ai bambini al quale è attualmente impegnato che prevede un’applicazione per tablet e smartphone e un EP.

Mons

Alessandra Machella, Matteo Lambertucci (in arte Brancoh) e Tatiana Tarsia (il 26 ottobre) saranno i protagonisti del primo “Threesome” della stagione: un format che dà voce ai nuovi cantautori e talenti emergenti della scena musicale romana e nazionale.

Alessandra Machella, classe ’85, nasce a Macerata. Vive a Roma. Cantante e musicista (suona chitarra, pianoforte e armonica), appassio- nata da sempre di scrittura, sfrutta la sua poliedrica attitudine artistica iniziando n da subito a scrivere canzoni. Inizia gli studi musicali in modo serio e professionale all’età di 16 anni, quando comincia a prendere lezioni di canto, chitarra e pianoforte. Nel 2010 si diploma come autrice e compositrice nel corso “Interpreti” alla scuola di Mogol, il C.E.T. Nel 2013 si diploma nella prestigiosa Accademia romana di alta formazione musicale Percento Musica (ex Università della Musica): corso di formazione professionale in canto, e nello stesso anno si laurea alla Facoltà di Giurisprudenza (SS) . Nel 2012 esce il suo primo singolo Noi che rimane per 8 settimane nella top 30 di Itunes . Viene scelta da Barley Arts nell’aprile 2013 per aprire il concerto di Meshell Ndegeocello, nella tappa italiana del suo world tour.Nel 2014 esce il singolo (di cui è autrice e compositrice) SOTTO IL Nostro Cielo cantato in duetto con Giacomo Paci (cantante dell’edizioni di Amicicanale 5 – del 2014).  Il 25/12/2015, la mattina di Natale, esce il suo singolo Invisibile, unitamente a un eccezionale videoclip che in 24 ore raggiunge quasi 9.000 visualizzazioni sulla sua pagina Facebook.

Mons

Brancoh romano di nascita, scopre il mondo della musica all’età di 3 anni e si avvicina al mondo della scrittura a 15 anni. Dopo esperienze televisive in Rai ed a Mediaset, decide di lavorare a vari progetti indipendenti, prediligendo la musica elettronica, la canzone d’autore e l’Hip Hop.

Mons

Tatiana Tarsia, cantante, Cantautrice, Compositrice e Musicista, nasce a Policoro il 20 Febbraio 1989. Scrive canzoni sin da piccola ed inizia a studiare canto nel suo amato paese, circondata dal sostegno e dal calore della sua famiglia. La sua forte passione per la musica, ereditata dal padre, la caratterizza da tutti gli altri suoi coetanei. All’età di 15 anni inizia a viaggiare verso Napoli seguendo un corso in “canto livello professional “ con Marcella Amoroso presso L’ U.M.S (università musica e spettacolo ). Il forte interesse per il musical la porterà a studiare poi a Roma presso l’ MTA (musical theatre academy ) approfondendo la formazione anche in danza e recitazione.

Mons

Tante le collaborazioni e gli anni di studio , cresce sognando si seguire le orme dei suoi artisti preferiti, tra i quali Pino Daniele, Erykah Badu e Amy Winehouse . Lavora a diversi progetti musicali. E’ autrice con il gruppo “Flim” del brano 1st of november contenuto nell’album “Weigthed Ground” musiche da film. Nel 2016 esce il suo progetto Back to 60’s, nato dalla collaborazione con il regista Giuseppe Marco Albano, in cui interpreta dei brani italiani degli anni 60 attraverso i quali si può sentire tutto l’amore per le sue radici e per l’Italia. Nel 2017 ha aperto i concerti di Fabrizio Moro.

#FollowTheNoise…