Su NoiseLetter le interviste esclusive ai concorrenti in gara a La Milano Sanremo della Canzone italiana 2017. Oggi vi presentiamo i La Via band padovana in gara con il brano “Dentro me”.

La Milano Sanremo della Canzone italiana 2017 è una manifestazione itinerante che, parte da Milano e attraverso alcune delle più importanti regioni italiane, per tagliare il traguardo a Sanremo l’8 Febbraio 2017 durante la settimana del Festival della Canzone Italiana. L’artista avrà la possibilità di esibirsi in distribuzione radiofonica sulle emittenti del Circuito Radiofonico Nazionale Le 100 Radio. A giudizio della Direzione Artistica verranno le scelte le migliori opere per l’assegnazione del prestigioso Gran Trofeo REA – Le 100 Radio.

Tra i concorrenti in gara ci sono i La Via, band che  nasce nell’ Ottobre 2014 dalle ceneri degli Etc, gruppo Padovano che aveva ottenuto già diversi risultati importanti: la partecipazione alla riapertura del Roxy Bar di Red Ronnie, la collaborazione con il promoter di livello internazionale Marco Stanzani (Lunapop, Pooh, Biagio Antonacci, Starsailor). A Maggio 2016 i La Via si aggiudicano molti diversi riconoscimenti, tra cui il premio come “Gruppo Rivelazione Vicenza Rock Contest”, e infine al Padova Rock Contest si aggiudicano l’ambito premio Ferrock 2016, che permetterà loro di suonare sul palco del famoso Festival. Il loro primo singolo “Dentro me” si classificherà come miglior canzone del Padova Rock Contest (tra oltre 300 brani in gara), e vincerà il premio “seconda miglior canzone” nel Vicenza Rock Contest (tra oltre 600 brani in gara). Il singolo “Dentro me” viene scelto tra le 8 canzoni preferite della puntata da Optima Magazine e i La Via hanno l’onore di essere invitati in studio da Red Ronnie per partecipare al suo programma “Barone Rosso” per essere intervistati ed esibirsi in un live in acustico trasmesso su “Roxy Bar TV”.

I La Via sono Giorgio Munari (leading voice/chitarra), Enrico Cetera (seconda voce/chitarra), Francesco Capellozza (basso) e Giuseppe Casoria (batteria). Noi li abbiamo intervistati per saperne di più…

 

La Via

La vostra carriera musicale è iniziata da relativamente poco ma vi siete già fatti distinguere in diversi concorsi e festival. Chi sono i La Via fuori dal palco?

I La Via fuori dal palco sono principalmente un gruppo di amici che amano la musica e credono in quello che scrivono. Per noi la musica è un’estensione di noi stessi, una parte inseparabile della nostra anima, un modo di dire ciò che proviamo. La cosa che crediamo renda unica la nostra musica e come la suoniamo è il fatto che in un mondo dove regna l’individualismo, dove si sta perdendo il piacere di condividere per raggiungere il successo ad ogni costo riusciamo ad ascoltarci, rispettarci ed immergerci nelle note di ciò che suoniamo per vivere insieme un momento unico ed intimo che solo la complicità musicale ti può dare.

Siete stati ospiti ultimamente anche nel programma Barone Rosso di Red Ronnie. Che esperienza è stata?

E’ stato veramente incredibile. Sapere di suonare nello stesso luogo dove abbiamo visto esordire molti dei nostri miti è stata veramente un’ esperienza unica. Red Ronnie ha la capacità di trasformare un’intervista che sogni da una vita in una semplice chiacchierata tra amici nel salotto di casa. Quindi nonostante l’emozione tutto è scivolato via come un calice di vino davanti al camino acceso.

Quest’anno poi il Roxy Bar ha chiuso i battenti. Cosa ne pensate?  

E’ stato un tuffo al cuore. Un momento molto triste per la musica italiana. Come se si fosse spento un faro. E’ scomparso il luogo dove si poteva parlare di progetti, idee, musica senza dover dimostrare di essere qualcuno o di dover urlare ed essere maleducati e prepotenti per risultare migliore di altri..

Da band emergente è difficile farsi strada nel mondo della musica che forse oggi offre meno visibilità del passato?

Credo che ogni epoca in un modo o nell’altro abbia avuto le sue difficoltà. Non so se oggi sia peggio del passato, quello che spaventa invece è l’indifferenza e l’ignoranza verso qualsiasi tipo di forma artistica. Noi crediamo fortemente che le cose possano cambiare perciò utilizziamo i mezzi che abbiamo e lavoriamo sodo per migliorarci e sfruttare al meglio le occasioni che ci vengono date.

I vostri brani hanno dei testi molto intimi. Come nascono? 

Per lo più nascono da esperienze vere, da momenti particolari che hanno in qualche modo segnato la nostra vita e che vogliamo fermare. Però non c’è solo questo, altre canzoni nascono da situazioni divertenti e un po’ folli che ci aiutano a non prenderci troppo sul serio ed in altri casi dal mix di varie idee, quelli che noi chiamiamo “Frankenstein”.

 

È previsto un primo album a breve?

In realtà abbiamo appena realizzato un EP di cinque brani che stiamo iniziando a pubblicizzare proprio ora con la Milano Sanremo partendo dal nostro singolo Dentro Me che presto sarà sulle varie piattaforme digitali.

 

Cosa vi aspettate da La Milano Sanremo della Canzone Italiana?

Innanzitutto di poter far conoscere al meglio il nostro progetto e..perché no…magari di giocarcela fino in fondo! Poi di sentire tanta buona musica e di conoscere nuovi validi artisti e bisogna dire che già le prime tappe ci hanno dato la possibilità di poter apprezzare musicisti con la M maiuscola. E poi diciamocelo….Sanremo è Sanremo!

#FollowtheNoise…


Questo sito fa uso di cookie che possono Contenere informazioni di tracciamento sui visitatori in modo da migliorare l'esperienza di navigazione. Continuando a navigare su questo sito accetti il nostro utilizzo dei cookie.