Su NoiseLetter le interviste esclusive ai concorrenti in gara a La Milano Sanremo della Canzone italiana 2017. Oggi vi presentiamo Tony Riggi, un poliziotto italo francese appassionato di musica.

La Milano Sanremo della Canzone italiana 2017 è una manifestazione itinerante che, parte da Milano e attraverso alcune delle più importanti regioni italiane, per tagliare il traguardo a Sanremo l’8 Febbraio 2017 durante la settimana del Festival della Canzone Italiana. L’artista avrà la possibilità di esibirsi in distribuzione radiofonica sulle emittenti del Circuito Radiofonico Nazionale Le 100 Radio. A giudizio della Direzione Artistica verranno le scelte le migliori opere per l’assegnazione del prestigioso Gran Trofeo REA – Le 100 Radio.

Tra i concorrenti in gara c’è Tony Riggi, un poliziotto con la passione della musica che si è guadagnato, tra le altre cose, la finale di X Factor Albania. Noi lo abbiamo intervistato …

 

Tony Riggi

 

Ciao Tony! Da poliziotto come combini la tua professione con la musica?

Canto e faccio cantare un mix di novità. Immaginate l’impatto tra l’utente e il poliziotto famoso che lo ferma su strada…in tanti potrebbero pensare Che ci fa un cantante in divisa? Altri penserebbero Ma come fa questo poliziotto ad avere un animo creativo se poi è severo? Nel XXI Secolo con la globalizzazione e i cambiamenti che stiamo affrontando credo che anche la polizia deve iniziare ad educare e per questo mi sono cucito addosso un compito. Per essere chiaro lo faccio durante i riposi e le ferie…e anche molti colleghi adesso stanno aprendo gli orizzonti.

 In che modo la Polizia può educare attraverso la musica?

La musica è un veicolo di comunicazione universale aperto a tutti e può garantire l’attenzione delle persone per la divulgazione di messaggi positivi.

Nel tuo curriculum musicale hai già un album all’attivo. Cosa ci racconti di questo tuo bagaglio?

Prima ancora con i Radioclockmania anche diversi Ep e compilation. Ricordo quella con il mensile Cioè e quella con il magazine Rolling Stone Breaking band 08. Su internet si può trovare tutto. Poi sul mio sito ci sono molte notizie su di me…una vita dedicata al sociale attraverso la musica che unisce.

A cosa ti ispiri per i tuoi testi?

Al cielo, all’aldilà, all’esoterismo, agli alieni, alla lotta tra il bene e il male e alla personificazione della donna come simbolo dell’eros. All’uguaglianza fra i popoli, al sociale…a tutto indistintamente, ma in chiave metaforico-letterari.a

Cosa ti aspetti da manifestazioni come La Milano Sanremo della Canzone italiana?

Un avvicinamento alle radio, un nuovo modo di gestione dell’informazione musicale e un cambiamento del modo di fare musica, indirizzato all’apertura mentale, anche grazie all’aiuto delle istituzioni.

I prossimi passi che hai in mente?

Con Angelo Avarello ho prodotto un nuovo disco che contiene una sorpresa devastante…e con questa mi gioco la divisa 😀 io e tutto lo staff non stiamo più nella pelle! E poi ho in programma esperienze fuori dal nostro paese: un disco pronto che verrà masterizzato a Londra: un disco di lingua inglese che conterrà 13 brani inediti. Provengo da una famiglia multietnica: mia madre nasce a Tunisi e mastico l’arabo, l’inglese e il francese fin dalla nascita. Avendo genitori e nonni musicisti poi mangio note da sempre, le stesse che hanno caratterizzato il mio mix tra Gnostico e Sophia.

Come descriveresti Tony Riggi?

Un duro e creativo poliziotto rocker! Un Abbraccio forte a tutti voi e che la musica sia con noi! Rock on 😉

 

Cover photo credit: Gianfranco Schetter

 

#FollowtheNoise…


Questo sito fa uso di cookie che possono Contenere informazioni di tracciamento sui visitatori in modo da migliorare l'esperienza di navigazione. Continuando a navigare su questo sito accetti il nostro utilizzo dei cookie.