Presentato al Quirinetta l’11 maggio e uscito il 13 dello stesso mese, Leila è un disco omonimo, opera prima di una cantautrice romana trentetreenne dalla voce nuova e interessante all’interno della scena musicale italiana, che secondo noi merita già molta attenzione.

Leila su palco del Quirinetta - ph Benedetto Dell'Ariccia

Il primo singolo estratto “Dondolo”, uscito il 22 Aprile,  è esplicativo dell’andamento dell’album realizzato per l’etichetta Lapidarie incisioni. E’ una continua altalena tra “gli equilibri del potere”, così come nella vita di tutti i giorni, fatta di gioie e dolori, e in continuo movimento tra sogno e realtà. E’ l’opposto della stabilità, il luogo sospeso tra cielo e terra, tra bene e male, tra giusto e sbagliato e tra le varie dimensioni dell’essere in continua trasformazione.

Trentatré anni di una vita vissuta nei più disparati ambienti, una formazione all’Università della Musica e al Conservatorio di Frosinone, Leila mette nelle sette tracce del suo primo disco tutta l’esperienza raccolta tra i molteplici viaggi e le sue passioni.

Tracklist: Dondolo/ Mondo mio/ S’è fatto tardi/ Sara/ Uh/ Let me get in /Noi

leila

 

I brani, scritti e prodotti nell’arco di un anno dalla stessa cantautrice al fianco di Federico Leo e Lucio Leoni, raccontano storie semplici…una semplicità solo apparente e risultato di un grande lavoro di squadra. Francesco Saguto (chitarra), Federico Leo (batteria), Carmine Iuvone (basso, violoncello e basso ukulele), e Dario Colozza, in arte Ynaktera (elettronica): la stessa formazione che accompagna Leila sul palco. A far da sfondo al live, le proiezioni video di Simone Memè e il live painting di Emanuele Marocco che rapiscono l’attenzione dell’ascoltatore proiettandolo in una realtà immaginifica mentre viene assorbito completamente nella musica.

Leila

“E’ l’espressione leggera della pesantezza, come una voce distaccata e sottile che gioca con temi complessi, con leggerezza, a due metri da terra, come se non la riguardasse, sapendo bene che tutto è relativo”. Leila

Ph. courtesy of Benedetto Dell’Ariccia

#FollowTheNoise…


Questo sito fa uso di cookie che possono Contenere informazioni di tracciamento sui visitatori in modo da migliorare l'esperienza di navigazione. Continuando a navigare su questo sito accetti il nostro utilizzo dei cookie.